Le tue mani gelide. 28 ottobre 2015 – Posted in: Me – Tags:

Tra le strade bagnate di una città otturata io cercavo le tue mani gelide, il tuo seno che premeva forte sulla mia schiena.

La mia pancia urlava a squarciagola ed io non capivo gli schemi delle mie prigionie emotive, delle mie paure che esplodono a catena.

Ma il Pigneto era sporco quanto il nostro amore sgualcito, come tutte le frasi che mi ripetevi a bassa voce, come le auto che non smettono mai di ronzare tra un orgasmo ed un sorriso, impetuose nei sogni di dormienti corpi sudati.

« Il peso del tuo niente.
Come facevi tu. »