Clara. 2 agosto 2016 – Posted in: Donne

Giocherò con le parole raccontandoti chi sono mentre tu, affamato, girerai attorno ai miei odori, alla scia delle immagini che ti cucino quotidianamente pur di scoprirmi l’anima a suon di voglie.

E la mia pelle attenderà i giorni della fiducia, le tue mani rapide, i tuoi baci svenduti al mondo intero. Cresceranno le mie voglie e con loro il bisogno di dipingerti addosso i pensieri, le urla d’affetto che proprio non riesco a tenere.

Sulle scatole del mio trasloco emotivo faremo forte l’amore, gambe all’aria e cuori al vento ti sussurrerò i segreti di un corpo in rivoluzione.

« Affannati, affamati.
Il sale, la sete, tu. »