Tornare. 10 settembre 2016 – Posted in: I due

Ho giocato di fantasia, pensato ogni giorno ai nostri incontri, agli scontri, alle mie braccia che rompevano i confini.

Tu continuavi a parlarmi d’affetto, di Bologna che umida non smette mai di cullarti.

Io soffiavo sui tuoi occhi sognanti, ti ripetevo le distanze, tutte le stazioni dove ho sempre avuto voglia di scendere per poter tornare da te.

« Domenica.
Un bel pensiero. »