I tetti, il mare 14 Marzo 2017 – Posted in: Leandro. – Tags:

Vienimi a prendere
portami al mare
sui tetti di Roma
a fare l’amore.

 

*Ho pensato a Roma ed al tuo sorriso, a San Lorenzo che calda mi lasciava sudare sulle tue cosce nude e belle. Ed ho capito che se fossi più vicina ti terrei accanto, ti racconterei delle paure e dei mal di testa, del tempo che con te si dilatava per poi restringersi, di notte, sui quei corpi in tensione.
E casa tua era bellissima come bella era Roma dai tetti scoperti, dai cornicioni pericolosi col sesso e le stelle, con i discorsi idioti che tanto ci facevano star bene.

 

« Esplosioni (interiori).
Se fossi più vicina. »