Il falò dei miei malumori 16 giugno 2017 – Posted in: Leandro.

Farò un falò enorme con le parole non dette, con queste emozioni enormi che fatico a tenere in tasca, a portare in giro nei giorni pesanti, nelle notti lunghissime in cui tu non ci sei.

E con l’eco dei miei sguardi mi sentirò meno solo mentre Roma esplode fuori dalla finestra, entra arrogante a toccarmi le ferite, a smuovermi gli odori, a capovolgermi i sapori.

E capirò finalmente che i dolori che sento sono solo il rumore di un dialogo eterno con quello che porto dentro, con tutti i sorrisi inesplosi, le mani perse, le intese mancate; col tuo seno che manca stanotte su tutte, a calmarmi le voglie, a placarmi le rabbie, a dirmi che in fondo non siamopoi così soli.

« Stagioni emotive.
Il peso dei sorrisi migliori »