Ci penseremo ancora guardando i bar chiusi con le insegne accese o in questi letti vuoti che ancora urlano tutte le parole che abbiamo sussurrato. Con la gola in fiamme stringeremo forte il nostro vuoto cosmico che fa eco nelle nostre vite separate. E non basterà la quarantena, amore mio, a farci sentire tutto quello che non sentiamo, a coltivare il terreno arido del nostro amore. 11 Marzo 2020 – Posted in: Instagram – Tags:

Ci penseremo ancora guardando i bar chiusi con le insegne accese o in questi letti vuoti che ancora urlano tutte le parole che abbiamo sussurrato.

Con la gola in fiamme stringeremo forte il nostro vuoto cosmico che fa eco nelle nostre vite separate.

E non basterà la quarantena, amore mio, a farci sentire tutto quello che non sentiamo, a coltivare il terreno arido del nostro amore.

« E le tue mani saranno áncore per combattere la corrente che non mi fa restare.
Il tuo sguardo non è un analgesico per questo dolore. »