Cart 0

January 11, 2019 at 10:08PM

Non aspetterò più la tua auto all’ingresso di Villa Torlonia né farò lo slalom tra i viali ed i baci della tua relazione deturpata. Eviterò di sognarti nelle mie notti infinite, tra le lenzuola sudate che non hanno più a che fare con il tuo odore ed il tuo nome. E tutti i tramonti saranno un banale riflesso nel mare dei miei sorrisi che come onde si infrangono sulla spiaggia dei miei ricordi con te.

Continue reading

January 04, 2019 at 06:56PM

Cercherò la vita nei giorni semplici e sinceri, ti dirò che i tramonti nel deserto sono enormi e caldi e che la polvere nei miei capelli è un po’ come l’odore tuo che sulla pelle non va via per ore.

Continue reading

January 04, 2019 at 10:18AM

Quel giorno a Roma mi ripetevi continuamente di dover restare umano, di badare alle parole e alle persone senza troppi fronzoli, senza troppo farmi prendere dall’estetismo del quotidiano. Ed io pensavo a mia madre che ancora si nasconde nei miei sogni violenti, nei drammi dell’assenza, nel riuscire a stare nascosta lì, in prima fila, pur conservando un peso specifico. E so che non è in memoria di te che sto provando a riflettere su quanto…

Continue reading

December 26, 2018 at 01:33PM

Torneremo nei luoghi del passato, sulle strade di tutto quello che siamo stati. Io resterò indietro per sovrascrivere i ricordi con quello che siamo diventati. E non farà paura stare di nuovo insieme, superare gli affanni, tenersi vicini.

Continue reading

December 23, 2018 at 07:39PM

Quel giorno a Roma mi hai detto che amarsi è scambiarsi le storie e il sudore. Io ci ho creduto mentre andavo in fiamme come il Colosseo al tramonto, come i turisti che d’estate hanno il sapore della crema solare. E i tuoi baci volanti sembravano finalmente atterrare sulla mia pelle che come aeroporto si preparava ad accoglierli tutti.

Continue reading

December 22, 2018 at 05:49PM

Faremo il gioco delle presenze e tu non noterai la mia. Urlerò forte il mio nome contro i tuoi occhi distratti sperando di sentire l’eco. E farò i conti con le tue assenze incolmabili, con tutti i tramonti che ho dovuto inventare da solo.

Continue reading