Stella (Odio a colazione).

Caduta come un rossetto a fine pasto, mi stendo, stremata. Nella problematica tentazione di ricompormi cedo al primo tentativo. E’ flebile la voglia di chi vende sé stesso quando di sera deve convincere lo specchio e farcirlo di grasse menzogne: mi vesto da puttana e giro per il mondo, mi vendo per pochi spiccioli o per semplici promesse. Mi basta uno sguardo per infiammarmi, prendo fuoco sin dalle dita dei piedi e sentire il desiderio…

Continue reading