Cart 0

Grand jetté

  Nell’immenso ballare della vita il mondo si fermò un istante, uno solo, ad aspettare che la pazzia rendesse speciale il tutto. Come un vetro e la sua incrinatura, un albero e le sue scritte sul tronco. E’ la particolarità a rendere speciale qualcosa. E’ la pazzia a rendere bello il mondo. Così avvenne la pazzia. Così la terra si staccò dalla sua principessa. Grand Jetté, lo chiamano. Fu un solo istante, bello e indimenticabile.…

Continue reading

Avevamo venti anni

  Avevamo venti anni, eravamo così forti. E non lo abbiamo mai capito. Ricordavamo solo pochi anni della nostra corta vita e ci lamentavamo dei nostri fantasmi. Potessi tornare indietro glielo direi. Idiota i guai sono altri. Passi i migliori anni della tua vita a lamentarti di non avere una donna che ti desideri, che ti guardi negli occhi e capisca. Che legga un mondo solo tuo, tutto tuo. Magari vorrei dirgli che non si…

Continue reading

Gli ultimi respiri

  Voglio colorare le ore ed i giorni con parole senza fine che tu mi dirai guardandomi negli occhi senza un secondo di pausa come queste mie parole di ora che non fermerò di certo per un pò d’aria da versare nei polmoni visto e considerato che la mia aria sei tu. Respiro. Mi segui? Era come se dormissi fino ad un attimo fa’ poi sei arrivata tu e non s’è capito più nulla qui…

Continue reading

Urlare con la propria voce

  Le emozioni spesso sono dentro di noi, giacciono dormienti. Legate da pensieri paralizzanti sperano in un giorno di libertà. Il desiderio di fuggire via un giorno le evocherà. “E’ una cosa di generazioni, non puoi togliertela di dosso. Dentro hai qualcosa di loro, che tu lo voglia o meno. Puoi combatterci… ma non eliminerai mai queste cose. Puoi tenerli lì, nel buio della tua mente, ma ci saranno sempre. E credimi, è strano cambiare…

Continue reading

Bisognava scegliere tra i pugni e la solitudine

Bisognava scegliere tra i pugni e la solitudine. Lei non andava mai via, preferiva prendersele e rimanere con noi. Io non ho fatto lo stesso. L’amore lo guadagnavi subendo, ogni santa sera. Io mi sono salvato solo escludendo l’amore dalla mia vita. Mio fratello passava le botte a mia sorella. Ognuno la vive come meglio può, l’importante è uscirne interi. Rotti dentro, forse, ma vivi. Non provo odio, e di questo ne sono felice. Sento…

Continue reading

Un mondo di vite

“Siamo degli stupidi, a volte. Evitiamo elegantemente di ringraziare chicchessia per quello che abbiamo, che ci è dato. Sprechiamo l’amore senza pensarci, buttiamo gli anni della nostra vita senza una ragione vera. Sprechiamo ore utili, strapazziamo le persone e ci lamentiamo se il mondo non funziona come vogliamo noi. Come vogliamo noi.   Ma ci siamo mai resi conto che, in questa vita, fin troppe cose vanno come diciamo? Siamo ciechi. E’ allora questa l’unica…

Continue reading

La notte in città

  Ogni sera lo potevi trovare lì, seduto nel suo angolino al Colosseo. Non ti potevi sbagliare, era quello che abbracciava le gambe. Ginocchia al petto. Nuvoletta di vapore dalla bocca. Stava lì, per mezz’ora, ogni sera. Potevi passare con la pioggia, con la neve, con il caldo più afoso che potesse esistere: lui era lì. A Madeline piaceva molto il Colosseo. Si era trasferita da poco a Roma e tra lo studio ed il…

Continue reading

Romanticismo in saldo.

  Ho sognato un ragazzo mentre scriveva e ad ogni lettera una battaglia combatteva senza batter ciglio continuava e lo sguarda spesso abbassava. Cercava silenzio o forse ispirazione o più semplicemente una direzione verso cui correre, in cui sperare da guardare per un attimo e poi afferrare. Ho sognato un vita bella e splendente, in cui lo scrittore non fosse perdente non c’erano pene nel suo cuore, aveva con sé un bellissimo amore. E sulla…

Continue reading

L’ultima volta

C’è sempre un’ultima volta. Forse non ultima davvero, ma è pur sempre memorabile. L’ultima volta che ho pianto è stato quattro mesi fa, precisi. Ci si è messa la solitudine ed un vecchio vizio. Vecchissimo. Mi sono abbandonato ad un mondo non mio. Non è facile da spiegare, affatto. Ho semplicemente chiuso la mia vita per osservare un’altra. E’ qualcosa che mi riesce bene, quando ne ho bisogno. C’è chi fa una passeggiata, chi fuma…

Continue reading

Il bisogno

  “Ti chiedi mai cosa vogliano gli altri da te? Macché, tu sei un pazzo… non hai obblighi né pensieri. Tu sei pazzo, libero di pensare ciò che vuoi. Libero di sognare, come e quando vuoi. Sei pazzo. Hai il tuo mondo e nessuno te lo toglierà, mai.”     Non c’è modo di reggere al mondo là fuori, le persone per quanto strafottenti prima o poi se lo chiedono. Ne hanno bisogno. Un fottuto…

Continue reading