Cart 0

Rose…

Nessuno ha mai capito cosa avesse davvero dentro. C’era solo un nome, Rose, e capelli lunghi color dell’oro. Rose, scritto e letto alla francese. Bisogna immaginarselo, alla francese dico… Rose. La madre da piccola è cresciuta per un po’ di tempo in Francia e promise di chiamare, un giorno, un figlio con un nome francese così da tramandare quel ricordo, per sempre. E così fece. Rose. Aveva degli occhi discreti, color sabbia. Capelli ricci e…

Continue reading

Ci vuole ordine nella vita…

“Ieri il vecchio Jack ha rotto un vetro. Ha una mano fasciata ora, e un pò di bava dalla bocca. Tipico, ci siamo abituati qui queste cose. L’infermiera ogni tanto viene e gliela pulisce con un fazzoletto di lino, metodica pazienza. Nulla da ridire. Noi non siamo di nessuno, lo sanno tutti. Ci tengono soltanto qui, buoni, a passare il tempo. Non so perché quella finestra è ora lì, incrinata, con mezzo vetro mancante. Però…

Continue reading

Ognuno ha gli occhi che ha…

In tutto sono stato ben 17 anni e 3 mesi libero. Forse meglio dire 17 anni 2 mesi e 18 giorni, i restanti 12 li passai a vaganbondare per i prati mentre il bastardo mi inseguiva come un  accalappiacani. Ma io, però, al posto della rabbia e della schiuma dalla bocca ho solo la pazzia. Bella cosa, eh? Uno nasce e di colpo, un giorno, gli dicono una cosa. E questa cosa gli si incolla…

Continue reading

Le idee sono mie.

Purtroppo questo è internet, questa è la vita. Mezz’ora a scrivere e poi di colpo vedi i tuoi pensieri volare via. Uno schifo, davvero. Stavo per esplodere contro firefox, splinder.. e tutto il resto. Come essere derubati delle proprie idee. Nessuno te le ruba, ti dicono sin da bambino, le idee sono tue. Si, può darsi, ma quando le esprimi e te le portano via? Parlavo di un bambino, della sua lastra di marco, di…

Continue reading

L’amore

Sembrerebbe un uomo libero, libero per davvero. Guardalo, jonas, osservalo perdio. Nont i fa incazzare vederlo scivolare tra le vite altrui senza un barlume di libertà? Nessuno lo lega a niente, ha venti anni e vive da solo. Venti anni. Tornassi io indietro, vivessi io da solo in una città grande come quella.. Cosa faresti, jack? Io? Io mangerei il mondo, persona dopo persona… Io non lo so cosa farei, sai? Insomma, uno vive tanti…

Continue reading

I mille aspetti.

Apri gli occhi e guarda in alto. Il cielo è azzurro, lo vedi? Drizza le orecchie e chiudi gli occhi. Il mare ha onde continue, ascoltale. Apri le mani e tendile al cielo. Il vento soffia, lo senti? E’ una buia, ma calda. E’ una notte strana… ma tutto fila liscio. Cosa sarà mai questa musica che suona lontana? C’è un artista che poco più in là fa il suo spettacolo al vento. Il vento…

Continue reading