Warning: Use of undefined constant REQUEST_URI - assumed 'REQUEST_URI' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/nemusloren.it/public_html/wp-content/themes/aurum-child/functions.php on line 73
-my life start- Archives - Nemus Loren
Cart 0

Mi persi

Mi persi in una notte stellata tra urla e baci spensierati che poi gira e rigira ritornano da dove son venuti e tu rimani solo, a parlare con il buio, senza più trovare una strada, ricordando solo le cose belle capendo che sono, ormai, sparite. E mi persi, tra lacrime e respiro che manca. E mi persi, ancora, ancora e ancora.

Continue reading

Giro giro tondo…

L'irrefrenabile voglia di sentirsi parte di un sistema enorme e complesso di nome vita a volte ti acceca e ti scosta, spintoni e schiaffi qui non c'è differenza,  l'importante è non cadere davvero nel fango che non va più via ed accesa facendo bruciare gli occhi, ormai pieni di melma. Il problema è mio o di chi altro?  Giro giro tondo.  Giro giro tondo. Il mondo casca o sono io a farlo? Giro giro tondo.…

Continue reading

Iniziare…

Io voglio sentirmi vivo, ma vivo sempre, e girare nel mondo vigile ed attento a quel che succede. Non voglio più avere timore delle persone e voglio ridere, ma ridere di gusto, davanti alle stranezze della vita. Tu, diverso da me e parte del mio futuro, mi racconterai il tuo mondo ed io lo ascolterò e mi lascerò prendere dal tuo modo di esistere, dal tuo modo di muoverti tra i tanti. E mi innamorerò…

Continue reading

Il tuo odore

Ho sentito il tuo odore tra pane e salumi saltando poi tra enormi big babol e quei tuoi maglioni caldi scendere dall'auto sempre nuova, perenne come perenne è quel profumo che gira per il mondo senza mai fermarsi, senza mai aspettare. L'ho solo incontrato, e mi sei mancato nel caos di questa città mi sono fermato un istante a godermi lo spettacolo della tua vita e dell'nfanzia volata tra qualche insegnamenti e soldi a natale,…

Continue reading

Il coraggio di guardare

Gira e rigira il dito nella ferita, la piaga aperta che non si vuole far guarire, si vuole solo dimenticare per lasciare andare il tempo che graffia e dà spintoni ma almeno corre all'impazzata, sempre, e questo rassicura. Rassicura che ci sarà un domani, dopo questa notte, e ci sarà un sorriso dopo questo pianto, e riderò ancora e ancora fino a morire, che i dolori e gli acciacchi si faranno sentire sempre un pò,…

Continue reading

Voi, scenografia della mia vita

Datemi qualcosa che parli di voi, solo di voi, così che io possa sentire lo splendido profumo delle vite di questo mondo di cui ne è pieno, così da farmi innamorare di nuovo, ma questa volta della scenografia di questa mia vita che siete voi, cittadini del mondo. E ascolterò tutte le vostre canzoni, le poesie ed i silenzi che vorrete regalarmi, io sarò accogliente nei vostri confronti e nei confronti delle vostre idee, stupitemi…

Continue reading
Continue reading...

Fammi tornare

E io c’ero in quell’attimo in cui era così bella, tra le immagini di onde enormi e attori famosi, io c’ero lì a vivermela tutta, provando poi la disperata voglia di tornare. Fammi tornare dove batteva il cuore ormai senza caffè ed un pò assonnato con le linee del cuscino in fronte.

Continue reading

Scatola dopo scatola…

Io che pensavo il mondo con gli occhi di bambino non capivo la miriade di idee diverse e giuste che può contenere nel suo immenso scatolone posato in soffita, troppo grande ed inpolverata per metterla in ordine. E così mi guardavo attorno e vedevo souvenir provenienti da nazioni vicine ma diverse, souvenir peggiore di me che ondeggiavano da una parte all'altra per fare rumore senza vedere quanto ero bello. Poi capendo che come loro ero…

Continue reading

La sirena

Giocavo al gioco del chiudere gli occhi e sognare cercando di salvarmi, come tutti voi. Giocavo al gioco di non pensare cercando di andare avanti, come tutti voi. Nell'immenso mare in tempesta io ho galleggiato ad occhi chiusi mentre altri sbracciavano urlando, io silenzioso semplicemente galleggiavo. Mi sono lasciato portare dalle onde e da questa tempesta, la pioggia mi ha rabbrividito e queste acque mi hanno fatto da letto durante questo lungo sonno. Dove si…

Continue reading

Guidami tu in queste strade…

E' tutta questione di attenzione, la vita. Tu vivi ed è un pò come camminare, insomma quando cammini guardi sempre dove diamine metti i piedi, no? Ecco, così è la vita. Tu vivi e guardi dove vai, come lo fai, perchè lo fai. O almeno di solito è così. Per me no, io non funziono in questo modo. Io cammino e guardo dentro di me o qualcosa di bello, ma bello davvero, che c'è attorno.…

Continue reading