Le tue unghie affilate, i miei veli pietosi.

Ho urlato contro le tue frasi fatte, i tuoi modi di tenere a distanza il mondo senza poi ammetterlo, senza poi goderti davvero i vuoti creati, gli spazi abbandonati.

Continue reading